MULINI PER FARINE USO DOMESTICO PER PIZZA E PANE LA NUOVA FRONTIERA

Miglior Mulino a Pietra Casalingo Per Cereali, pizza e non solo – Scelta e Recensioni

“DOPO IL CAFFÈ FRESCO, E’ IL MOMENTO DELLA FARINA FRESCA”

Hai mai pensato a quanti e quali vantaggi potrebbe portarti un mulino a pietra casalingo per preparare una pizza o una pagnotta di pane?

Ma ne vale davvero la pena acquistare una macina? Oppure continuare a comprare la classica farina che ho sempre comprato anche se per uso professionale? 

Cos’è e come funziona il mulino casalingo

La caratteristica principale dei mulino è la struttura molto robusta in legno, con un imbuto posto in cima alla scatola, e con un foro di uscita alla base. I modelli possono essere di due tipi, elettrici o manuali, e a seconda della tipologia ovviamente cambiano anche alcune caratteristiche.

  • Mulino manuale: la macinazione dei cereali avviene ruotando una semplice manovella, che va ad azionare il meccanismo delle due pietre.
  • Mulino per cereali elettrico: stavolta la macinazione avviene per merito di un motore elettrico posto sotto le macina a pietra. Sicuramente è quella che ti suggerisco in quanto la capacità continuativa del motore porta ad una omogeneità della macinazione del grano, queste, una volta azionate dal motore o dalla manovella, iniziano a sfregarsi fra loro, tritando i chicchi inseriti nell’imbuto chiamata tecnicamente tramoggia, per poi fuoriuscire dal foro di uscita.

Considera che la rotazione delle due pietre è molto dolce, anche se la temperatura di uscita della farina è correlata alla regolazione della granulometria. Solitamente la granulometria fine massima la temperatura della farina è circa 40°C

Mulini a pietra più economici 

Come sono fatte le pietre del mulino per farina

Sono pietre studiate per la macinazione e la resistenza .

  • Pietre del macina cereali manuale: vengono realizzate in coridone e magnesite, hanno un costo inferiore ma permettono una macinazione di ottima qualità.
  • Pietre del mulino per cereali elettrico: sono fatte di coridone e di ceramica, hanno una proprietà triturante superiore, e durano per più tempo (10 anni circa).

Il coridone è una delle pietre più dure presenti in natura secondo la Scala di Mohs, e il mix con la ceramica e con altri elementi come il caolino la rende ancor più adatta per la macinazione del grano.

Lo sfregamento delle due pietre naturali, consentono di ottenere una perfetta scomposizione dei chicchi.

Le pietre del mulino casalingo sono in grado di macinare quasi tutte le tipologie di cereali integrali, come ad esempio:

  • Frumento
  • Segale
  • Farro
  • Kamut
  • Mais
  • Grano saraceno
  • Orzo
  • Miglio
  • Riso
  • Quinoa
  • Semi (con qualche eccezione ad esempio quelle con la presenza di olio)

Non sono in grado invece di macinare semi a base di olio come lino e sesamo. La farina in uscita ha una temperatura di circa 40°. Il mio suggerimento è di macinare prima in modo grossolano e poi fine. Potete macinare spezie, e chicchi di caffè.

Perché allora scegliere di realizzare una farina fai da te?

In primis la farina fatta in casa ha tutto un altro sapore rispetto a quella raffinata, il profumo e il gusto sono veramente autentici, ricchi di proprietà nutrizionali. Il mulino domestico permette di macinare tutte le componenti del chicco, per ottenere una farina di qualità e salutare senza eguali.

Rispetto alla farina industriale che compriamo al supermercato, subisce processi di raffinazione così accurati da perdere una percentuale di micro nutrienti, dalle vitamine alle fibre che originariamente erano contenute nel chicco di frumento. La farina viene poi irraggiata e sbiancata con cloro e altre sostanze che la rendono resistente al tempo, in questo modo la farina diventa un prodotto a lunga conservazione, considerate che una buona farina macinata a pietra non può essere conservata più di 6 / 8 mesi .

Il chicco di grano (noto anche come cariosside) è composto da 3 elementi:

  • Germe di grano (3%): il germe è il cuore del chicco, nonché una delle parti più importanti, dato che abbonda di vitamine, proteine e acidi grassi buoni come gli Omega 3 e gli Omega 6 (antiossidanti).
  • Crusca o guscio esterno (14%): nei gusci esterni si trovano invece le vitamine e le fibre.
  • Endosperma (83%): è la parte interna del chicco, composta soprattutto da amido.

Dove conservare la farina

La conservazione della farina, è davvero molto delicato, e conservarlo in maniera sbagliata potrebbe causare la perdita di tutte le sue proprietà nutritive. La farina, contiene delle sostanze particolarmente deperibili, che, a contatto con determinati elementi esterni (come luce, ossigeno e umidità), ne possono compromettere irrimediabilmente l’utilizzo.

  1. Non sopportano le temperature elevate e gli ambienti troppo asciutti. Del resto, essendo la farina un alimento per sua natura umido, se viene conservato in luoghi troppo caldi finisce irrimediabilmente per perdere proprio quell’umidità di cui è formata, divenendo così quindi inutilizzabile in cucina.
  2. Non devi conservare la farina nemmeno in posti troppo umidi, o peggio ancora freddi o ghiacciati: i luoghi troppo freddi, infatti, porterebbero alla formazione, all’interno della farina, di fastidiosi grumi, oltre che di muffe. È pertanto assolutamente da evitare quella pratica molto comune di inserire la farina all’interno di appositi sacchetti di nylon e di riporli poi nel freezer.

La scelta migliore è quella di conservare tutti i tipi di farina in un luogo né troppo fresco né troppo caldo, avendo cura di porla al riparlo da fonti di umidità e dalla luce. La temperatura ideale, pertanto, non deve essere superiore ai 25 gradi centigradi e inferiore ai 10 gradi centigradi.

La farina deve essere sempre conservata all’interno di un contenitore con chiusura ermetica in u luogo buio: solo in questo modo, infatti, sarà possibile preservarne tutte le proprietà ed evitare l’infiltrazione di muffe e di agenti esterni. Il contenitore ermetico, inoltre, proteggerà tutti la farina anche dalla possibile influenza di odori che potrebbero comprometterne le caratteristiche e il sapore. Il contenitore dove inserirai la farina, infine, andrà riposto in un luogo asciutto, possibilmente al riparo da correnti d’aria.

Nel caso avete la possibilità di recarvi presso IKEA vi suggerisco il contenitore IKEA 365+ Contenitore con coperchio, rettangolare/plastica 10.6 l  che uso sono di ottima qualità a prezzo contenuto. 

Differenze fra farina casalinga e raffinata

La farina fatta in casa con il mulino a pietra casalingo ha tutto un altro sapore rispetto a quella raffinata, ma non è soltanto una questione di gusto. Qui entra in ballo la salute, e la consapevolezza di avere di fronte dei prodotti genuini, e ricchi di proprietà nutrizionali. Le differenze fra le farine industriali e quelle domestiche, infatti, sono numerose… e per capirlo ti spiego a parole semplici come funziona la cosa. Innanzitutto, il chicco di grano (noto anche come cariosside) è composto da 3 elementi:

  • Germe di grano (3%): il germe è il cuore del chicco, nonché una delle parti più importanti, dato che abbonda di vitamine, proteine e acidi grassi buoni come gli Omega 3 e gli Omega 6 (antiossidanti).
  • Crusca o guscio esterno (14%): nei gusci esterni si trovano invece le vitamine e le fibre.
  • Endosperma (83%): è la parte interna del chicco, composta soprattutto da amido.

Come ti ho già spiegato, il mulino a pietra casalingo ti permette di macinare tutte le componenti del chicco, per ottenere una farina di qualità e salutare.

Elenco dei Mulini in Italia

Migliori mulini casalinghi a pietra in ordine di preferenza degli appassionati.

1. Komo Fidibus xl in faggio massiccio motore da 600watt

È giusto cominciare da uno dei prodotti migliori e più apprezzati dagli appassionati. Il mulino per farina Komo Fidibus XL, infatti, è ottimo per chi desidera prestazione di top con un motore da 600 Watt! Ecco le caratteristiche:

2. Il KoMoMio rende i mulini per farina davvero colorati! 400 watt.

Esegue massimo 100 grammi di farina al minuto, mentre la capienza della tramoggia (850 grammi) ti consente di ottenere quanto basta per un chilogrammo di pane.

Per la macina è semplice, basta regolare la finezza della farina (granulometria), girando il meccanismo dell’imbuto. Poi potrai inserire i chicchi di grano e avviare il pulsante del motorino, che si trova su un lato, ricordandoti di sistemare una ciotola sotto il beccuccio di erogazione.

Si tratta quindi di una macina a pietra elettrica semplice ma molto affidabile, che potrai usare anche se non hai nessuna competenza nella molinatura. I materiali e l’assemblaggio sono ottimi, ma c’è un solo difetto: il libretto di istruzioni è in tedesco! Se ti interessa, ci sono altre versioni del Komo più potenti e in grado di macinare maggiori quantità di cereali, e sono queste:

Mulino per farina Komo KoMoMio Rosso in faggio - Motore da 400 watt

Mulino per farina Komo KoMoMio Giallo in faggio - Motore da 400 watt

Mulino per farina Komo KoMoMio Natur in faggio - Motore da 400 watt

 

 

 

 

 

 

 

 

IN SINTESI:

  • 400 watt, macina 100 g di farina fine al minuto, con un’impostazione più grossa
  • Capacità tramoggia: circa 1200 g (grano)
  • Macinacaffè: corindone/ceramica a regolazione continua
  • Finezza di macinazione <0,3 mm, misurata con: – Metodo con setaccio a getto d’aria : almeno 90% – Metodo con setaccio a scuotimento: almeno 85%
  • Motore industriale esente da manutenzione ed estremamente potente
  • Alloggiamento:
    – Corpo: multisala in
    faggio ; Bordi angolari, base dell’alloggiamento e parte superiore dell’alloggiamento in Arboblend® (materiale biodegradabile, costituito principalmente dai componenti del legno lignina e cellulosa.) – Imbuto: massello di faggio, trattato con oli vegetali naturali
    – Coperchio, uscita farina: Arboblend
    – Camera di macinazione : plastica per alimenti (senza BPA)
  • Volume su “Fine”: circa 70 db
  • Lunghezza cavo: 1,5 m
  • Peso:: 8 chili
  • Altezza / larghezza / profondità: 37,5 cm / 16 cm / 16,5 cm
  • Altezza supporto 13 cm
  • 12 anni di garanzia per uso privato!


 

3. Mulino per farina mockmill 200 in plastica motore elettrico 600 watt

Il mulino Mockmill 200 si distingue nella macinazione del grano, raggiungendo una percentuale di farina fine del 92% rispetto ai prodotti simili sul mercato. Il Mockmill 200 è stato appositamente ideato dallo sviluppatore Wolfgang Mock per l’uso privato.

Macina regolabile per una finitura del grano molto fine o più grezza, adatto a macinare legumi e spezie. Il funzionamento di Mockmill 200 è semplice, è facile da pulire e unico per qualità, struttura e design. La macinatura sarà divertente, convincente per i suoi risultati eccellenti e ideale per una dieta sana, nutriente e gustosa. La macina Mockmill 200 ha un motore da 600 Watt.

La smerigliatrice è realizzata con mole in corindone resistente e durevole che non richiede manutenzione il corpo è realizzato in ARBOBLEND ecologico, realizzato con materie prime rinnovabili. La macina per cereali Mockmill 200 è interamente fabbricata in Germania.


Mulino per farina Mockmill 200 in plastica. Motore elettrico 600 watt.

 

PRO

  • Design particolare
  • Smontabile e facile da pulire
  • Regolatore della granulometria
  • Buona capacità di macinatura

CONTRO

  • Istruzioni in tedesco
Acquista
Pizza Napoletana Doc
Sending
User Review
0 (0 votes)
close

È QUI! NON PERDERTELO!

B L A C K
F R I D A Y
OONI?

22.11.2022 / 29.11.2022

Vuoi conoscere real-time quando sarà attivo lo sconto?

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.