COMME SE CANTA A NAPULE, TRIBUTO A E.A. MARIO E CARLOS GARDEL

I 60 ANNI DELLA SCOMPARSA DI E.A. MARIO: BIDERI RILANCIA COMME SE CANTA A NAPULE CON LA VOCE DI CARLOS GARDEL

 

Due versioni tango della prima canzone napoletana con versi e musica dell’eclettico autore

Celebrare i 60 anni della scomparsa di E.A. Mario ricordando l’incontro tra la canzone napoletana e il tango: si intitola Comme se canta a Napule il cd realizzato dalla Fondazione Bideri per ricordare una delle figure più significative della musica partenopea.

Pubblicato dalla Gennarelli Bideri, Comme se canta a Napule contiene due versioni dell’omonima canzone che nel 1911 vide E.A. Mario firmare per la prima volta versi e musica di un brano in lingua napoletana.

La prima versione presente nel cd si intitola Como se canta en Napoles 2021 ed è un riarrangiamento della interpretazione che ne diede Carlos Gardel nel 1931. Estrapolata dal 78 giri su cui apparve, è proprio la voce di Carlos Gardel a ricantare l’intero testo, ad eccezione del ritornello, per l’occasione inciso ex novo e proposto con una variazione in spagnolo. 

La seconda, invece, è una versione tutta napoletana, che attualizza lo spartito originale di Comme se canta a Napoli conferendogli una raffinata ambientazione in chiave tango vals

Protagonista di entrambe le versioni è la cantante e tanguera Filly Lupo, milanese di origini campane, che presta la sua voce ad entrambe le registrazioni, duettando virtualmente con Carlos Gardel nella prima e cantando in solo nella seconda. Suoi anche i versi della rielaborazione spagnola del ritornello che caratterizza Como se canta en Napoles 2021.

Nei due brani del cd, la “scugnizza della Bovisa” rivela una sorprendente familiarità con la lingua napoletana e un’originale identità espressiva, iscrivendosi così nell’elenco di interpreti italiane di ispirazione partenopea che comprende, tra le altre, Miranda Martino e Gloria Christian.

Ad affiancare Filly Lupo c’è il Colectivo 10, ensemble capitanato da Ernesto Nobili nelle vesti di produttore artistico ma anche compositore ed interprete di tutte le parti chitarristiche dei brani. Fanno compagnia al talentuoso musicista napoletano il violoncellista Marco di Palo e il bandoneonista argentino Basilio Fernandez, dall’inconfondibile tocco bonaerense. A proposito di Argentina, va segnalata una peculiarità del progetto Comme se canta a Napule: tutte le parti di bandoneon sono state registrate nello studio La Geisha di Buenos Aires, sotto la supervisione del musicista e produttore Facundo Monti, nell’ambito del progetto Produzione a Distanza, promosso dalla Fondazione Bideri. 

“Con il rilancio di Comme se canta Napule proseguiamo il nostro lavoro di recupero della memoria della canzone napoletana, cercando forme espressive contemporanee che la avvicinino a nuovi segmenti di pubblico” ha dichiarato Ferdinando Bideri, presidente della Fondazione Bideri.

Dal canto suo, Filly Lupo ha affermato: “È stato emozionante far incontrare di nuovo la canzone napoletana e il tango con un progetto realizzato tra Napoli e Buenos Aires via Milano”. 

Con la pubblicazione del cd Comme se canta a Napule, Fondazione Bideri dà il via, dunque, alle celebrazioni dei 60 anni della scomparsa di E.A. Mario, che, curiosa coincidenza, morì il 24 giugno come Carlos Gardel.

Napoli, 18 giugno 2021

Testo della canzone

Comme se canta a Napule

t’ ‘o vvuó ‘mpará, pecché giá te n’adduone

ca dint’ô core va ‘nu raggio ‘e sole,

sentenno ‘na canzone. 

 

E Napule chest’è, chesto po’ dá.

Po’ dá speranze a chi nun spera cchiù,

resate allère e freve ‘e passione.

E basta sulamente*

‘nu mandulino

p’avantá ‘e ttrezze belle e ll’uocchie doce,

n’aria ‘e ciardino,

‘nu filo ‘e voce,

‘nu core ardente,

ca, ride o chiagne, vo’ sempe cantá.

 

Canzone ca suspirano

dint’a ‘na varca o sott’a ‘nu balcone.

Canzone, allère e triste, ca ogne core

se ‘mpara ‘e ogne stagione.

E a chi è straniero e vène, o se ne va,

core lle dice: “Canta pure tu,

ricòrdate ‘stu cielo e sti ccanzone”. 

 

E basta sulamente

‘nu mandulino

p’avantá ‘e ttrezze belle e ll’uocchie doce,

n’aria ‘e ciardino,

‘nu filo ‘e voce,

‘nu core ardente,

ca, ride o chiagne, vo’ sempe cantá.

 

Pe chi se canta a Napule

tu ‘o vvuó sapé? P’ ‘e rrose e p’ ‘e vviole,

p’ ‘o cielo e ‘o mare e maje pe fá tesore,

p’ ‘ammore e p’ ‘e ffigliole.

Perciò chi nasce dint’a ‘sta cittá,

passa, cantanno, tutt’ ‘a giuventù,

nuttate ‘e luna e matenate ‘e sole.

 

E basta sulamente

‘nu mandulino

p’avantá ‘e ttrezze belle e ll’uocchie doce,

n’aria ‘e ciardino,

‘nu filo ‘e voce,

‘nu core ardente,

ca, ride o chiagne, vo’ sempe cantá.

*Ritornello in spagnolo:

Cantame de vuelta ya,

zorzal divino!

Yo que te nombro asì de frente al mar

Una despedida

mirando al cielo

Un aire de bueno 

Y todo el mundo te quiere cantar

 

Testo e musica di E.A. Mario

Ritornello in spagnolo di Filly Lupo

Edizioni Gennarelli Bideri – Universal Music

Napoli, 18 giugno 2021

 

Carlos Gardel e Filly Lupo, voce

La voce di Carlos Gardel è stata estrapolata da un 78 giri della Fondazione Bideri

La formazione di Colectivo 10 di questo cd è composta da: 

Ernesto Nobili, chitarre

Basilio Fernandez, bandoneon

Marco Di Palo, violoncello

Facundo Monti, supervisione registrazioni Buenos Aires

Fabrizio Piccolo, restauro e masterizzazione 78 giri

Bob Fix, mastering

Ⓒ & Ⓟ Gennarelli Bideri Editori 

Contatti: info@casabideri.it3332374008

CREDITS

Carlos Gardel feat. Filly Lupo y Colectivo 10 – Como se canta en Napoles 2021

Filly Lupo y Colectivo 10 – Comme se canta a Napule

Pizza Napoletana Doc
Sending
User Review
0 (0 votes)

About Davide Esposito

Check Also

‘A pizza – Amedeo mammalella

 ‘A pizza Lirica scitta da: Amedeo mammalella ‘A pizza è nu ‘ncantesimo ‘e culore nato …

Leave a Reply